Installazione impianto fotovoltaico

Richiedi un preventivo

impianto installatoimipanto installatoinstallazione impianto fotovoltaico

DOVE E COME INSTALLARE L’IMPIANTO FOTOVOLTAICO

Quanto Risparmi sulle Bollette con l’Installazione di un Impianto Fotovoltaico?

Con l’installazione di un impianto fotovoltaico domestico, si possono facilmente abbattere i costi dell’energia elettrica che aumentano sempre più col passare del tempo, portando le bollette a livelli insostenibili. Puoi risparmiare fino all’80% in bolletta (sulla componente energia) a seconda delle proprie abitudini di consumo e della tipologia di installazione.

Per riscaldare tutta la casa, usando solo energia elettrica

L’autoconsumo è, ad oggi, il modo migliore e più semplice per massimizzare il ritorno sull’investimento in pannelli solari fotovoltaici. Installare un accumulatore fotovoltaico e riconvertire l’impianto di riscaldamento da tradizionale ad elettrico consente di ammortizzare in minor tempo il costo dell’impianto e, inoltre, contribuisce a ridurre l’inquinamento atmosferico, rendendo la tua casa più efficiente ed ecosostenibile

Diverse Tipologie di Pannelli Solari

Al variare della qualità, cambia anche il Prezzo dei Moduli Fotovoltaici

PANNELLI MONOCRISTALLINI

  • Maggior Rendimento (dal 13 al 19%)
  • Minore Spazio Necessario per l’Installazione
  • Maggiore Sensibilità alle Temperature (se le temperature sono molto alte, la produttività cala più rapidamente dei policristallini)

PANNELLI POLICRISTALLINI

  • Minore Rendimento (dal 12 al 16%)
  • Maggiore Superficie Necessaria per l’Installazione
  • Minore Sensibilità alle Temperature (in estate rendono all’incirca come i Monocristallini)

Un impianto fotovoltaico installato, ad esempio, a Roma ha una resa energetica annua di 1460 kWh per ogni kWp di moduli fotovoltaici installati, consentendo ad una famiglia media di abbattere fino all’80% il costo della bolletta. Perfino nel Nord Italia, in città come MilanoTorinoVeneziaVerona, un impianto fotovoltaico correttamente installato è in grado di produrre fino a 1100 KWh annui, sufficienti a dimezzare la propria bolletta dell’energia elettrica. Inoltre, i nuovi moduli garantiscono redditività e produttività ben oltre i 30 anni, ammortizzando ampiamente il loro costo anche nelle regioni con minore irraggiamento solare.

L’importanza dell’esposizione a sud dell’impianto

E’ fondamentale, inoltre, che l’esposizione dei pannelli solari sia a Sud, che è la condizione di maggiore produttività. Installazioni con orientamento ad Est o ad Ovest permettono comunque una discreta operatività, anche se con rendimenti molto minori. Un impianto orientato a Nord, invece, non è in grado di sostenersi, quindi sarebbe un investimento completamente errato.

Una buona pratica per aumentare il risparmio quando si possiede un impianto fotovoltaico è quella di utilizzare elettrodomestici energivori, come lavatrice e lavastoviglie, durante il giorno, per massimizzare l’autoconsumo e limitare al minimo indispensabile l’utilizzo di energia elettrica proveniente dalla rete. Da non dimenticare, inoltre, lo scambio sul posto, che permette di immettere in rete l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico quando non viene consumata, vendendola di fatto al GSE e ricevendo un contributo in denaro, che andrà ad incrementare il ritorno generato dal risparmio energetico.

Le Celle Solari Generano Corrente quando vengono irradiate dai raggi del Sole

I Moduli Fotovoltaici, anche conosciuti come Pannelli Solari, sono in grado di trasformare l’energia contenuta nei raggi solari in energia elettrica “continua”. Questa corrente non può essere utilizzata direttamente in casa (mentre può essere immagazzinata nelle batterie di accumulo direttamente) e necessita di un apparato, l’Inverter, per essere trasformata in corrente “alternata” a 230 V, che è la corrente che viene utilizzata dagli elettrodomestici e dalle apparecchiature di tutta la casa.